Chi siamo

Sono Simona.
Cresciuta con il naso fra i libri e affascinata dagli ingredienti della cucina di casa, credo che la vita sia un equilibrio fra ciò che appaga il gusto e ciò che appaga la mente.
Esiste una magia fra il profumo della torta in forno e le parole nere che si susseguono fra le pagine bianche, fra il tratto su un foglio bianco che può creare un capolavoro ed una nota musicale che crea una sinfonia.
Ed è questo quello che ricerco, quello che vorrei trovare.

Sogni nel cassetto? Tanti, realizzati forse pochi, ma sto ancora inseguendone alcuni e so che li realizzerò presto, uno di questi è riuscire a creare davvero un bel sito dove chi passi possa vedere la passione e l’impegno che vi ho messo.

Cosa si può trovare in questo blog? Ricette, ricette di torte le cui briciole sul tavolo ricordano la dolcezza e la delicatezza delle colazioni lente della domenica e delle merende nei giorni di inverno, ricette di pani perchè non esiste forma più alta di cucina del fare il pane, perché esso è condivisione, è offerta, è amore per gli altri; recensioni di libri, alcuni classici, altri che sono meno conosciuti e che speriamo possiate conoscere qui; ed anche solo riflessioni che ho voluto condividere con il lettore.

Girate per questo spazio in lungo ed in largo e spero che per voi sia accogliente e confortevole come una poltrona davanti al camino o una passeggiata in primavera.

Sono Fabiana,
cresciuta anche io con il naso tra i libri, mi dedicherò per lo più a questi con recensioni, riflessioni o consigli.

Mi sto laureando in Lettere Moderne all’università statale di Milano, dove ho imparato ad apprezzare Dante e Leopardi, molti autori russi e mi sono emozionata per aver sentito nominare la collana di Urania durante una lezione. Nonostante i miei studi, infatti, prediligo la narrativa che si stacchi dalla realtà almeno un pochino, per dare al libro quel pizzico di vita in più, che non compromette la profondità del libro. Infatti è il fantasy che amo scrivere, anche se per ora ho collaborato alla scrittura di due raccolte di novelle per lo più realistiche.

Mi ritengo abbastanza aperta nelle letture, anche se ho una spiccata predilezione per la narrativa ottocentesca e di metà Novecento. Tra le mie recensioni troverete libri classici o sconosciuti, commerciali o profondi, ad ognuno il suo spazio. Sono convinta che, se un libro ci tiene incollati alle pagine e ci insegna qualcosa, non importa né chi l’ha scritto né perché.

Cercherò di essere oggettiva e motivare le mie critiche ed i miei complimenti, ma non aspettatevi dissertazioni saggistiche sui pensieri filosofici degli autori (che comunque non trascurerò), darò spazio a quello che un libro comunica. Ma, soprattutto, tratterò i classici come libri comuni: anche loro hanno diritto di essere letti, prima di essere studiati, e molti di loro potrebbero sorprendervi per la loro profonda piacevolezza.

Quindi, da un lato cibo per il corpo, dall’altro cibo per la mente, un’accoppiata che anche nella quotidianità si rivela ottima. Spero che con un dolce di mia cugina Simona in una mano e un libro da me consigliato nell’altra, vi faremo passare un buon pomeriggio.

I miei voti:
★★★★★: molto bello
★★★★☆: bello
★★★☆☆: sufficiente
★★☆☆☆: scarso
★☆☆☆☆: pessimo

Annunci