“Guerra e Pace”, la serie

Immagine da http://www.cinematographe.it

Dopo avervi parlato del libro Guerra e Pace, oggi vi parlo della miniserie televisiva del 2016, tratta dal medesimo libro. Ma presto spero anche di riparlarvi del libro, perchè vedere questa serie mi ha fatto venire tantissima voglia di rileggerlo. Mio fratello mi guarda malissimo ogni volta che lo dico, perchè sembra una follia rileggere un libro del genere, ma io lo consiglio a tutti voi, perchè è davvero emozionante.

La mia prima impressione con la serie è stata demoralizzante e divertente in contemporanea, perchè ho scoperto di aver accentato in modo errato quasi tutti i nomi: Bòris è Borìs, Ròstov è Rostòv, Bèzukov è Bezùkov, e potrei continuare così a lungo. Ho ridacchiato alla comparsa di ogni personaggio per questo motivo.

L’altra prima impressione, invece, è stata totalmente positiva: il cast. La maggior parte dei personaggi erano esattamente come me li ero immaginata e come Tolstoj li aveva descritti. Ho notato solo due piccoli difetti: Lise nel libro aveva i capelli neri e Denisov nella serie non ha la erre moscia che tanto caratterizza le sue parole nel libro (ma questo potrebbe essere un difetto del doppiaggio, magari in inglese l’aveva). Ed entrambi questi dettagli sono trascurabili.

La trama rispetta pedissequamente il libro, tranne per qualche omissione, come la mancanza di qualche personaggio poco sviluppato nel libro. Un’omissione che penso possa semplificare la visione delle persone che non hanno letto il libro. Infatti anche nella serie c’è poco spazio per presentare a pieno ogni personaggio, vengono inseriti tutti con pochi preamboli, e questo può creare non poca confusione all’inizio.

Mi è piaciuto, inoltre, vedere i personaggi farsi il segno della croce alla maniera ortodossa, ossia toccando prima la spalla destra e poi la sinistra, con la mano chiusa, quasi a becco. Era ovvio che dovessero segnarsi così, essendo la Russia di religione ortodossa, ma è stata una cura del dettaglio che ho apprezzato molto.

La trama segue le vicende di alcune famiglie russe durante l’ascesa di Napoleone e la sua invasione della Russia. Vediamo i giovani scoprire la propria identità nel mondo, innamorarsi, fare errori e rialzarsi; vediamo gli adulti assistere impotenti al mondo che cambia, ma sempre con la mano pronta ad aiutare i giovani e la fede che tutto andrà per il meglio. Nel libro e nella serie ci sono storie di vita reale, emozioni vere e dubbi con i quali ci confrontiamo ancora oggi; ed è questo che mi ha fatto affezionare molto ai personaggi.

Sono state omesse molte riflessioni sulle tattiche militari, sulla Storia e alcune introspezioni dei personaggi, specialmente lo spazio di Nicolaj è stato molto ridotto rispetto al libro. Pierre, invece, mi sembra il protagonista indiscusso della serie; la sua linea narrativa nel libro non era quella che apprezzavo maggiormente, ma nella serie ho riscoperto il suo animo buono.

Si è riconfermata la mia predilezione per Andrej, un personaggio difficile da impersonare per la sua apparente freddezza, ma che trovo sia stato realizzato magistralmente da James Norton. Come nel libro, solo lui ha avuto il potere di commuovermi davvero. Non parlo mai di crush letterarie e le mie si contano sulle dita di una mano, ma penso che lui sia la mia più grande crush, e la serie non mi ha deluso.

Ho visto sotto una nuova luce Natasha e il suo rapporto con Pierre, e soprattutto loro due mi spingono a voler rileggere il libro, per vedere se anche lì si rapportavano tra di loro in questo modo.

Mi sento di consigliarvela, ma se non avete letto il libro dovete darvi il tempo di riconoscere i personaggi man mano e avere pazienza se non capirete tutto subito. Se avete letto il libro, ve la consiglio ugualmente, mi ha fatta sentire di nuovo tra quelle pagine e mi ha fatto venire la voglia di rileggere il libro; e penso che questi due siano grandi complimenti.

Voi conoscevate questa serie? E il libro? Vi ho ispirati almeno un pochino a smettere di temere questo titolo?

Fabiana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...