Libri a tema #11: mare

Siamo arrivati a Settembre: salutiamo da lontano il caldo (finalmente direi) e anche le vacanze. Ma ci rimane un altro modo per viaggiare: i libri. Così oggi ho scelto di parlarvi di libri che hanno in comune il mare.

Il gabbiano Jonathan Livingston e Saltavataggio in mare di Richard Bach. Due storie con protagonisti degli animali senzienti e nel secondo anche perfettamente antropomorfi, attraverso i quali l’autore ci parla del nostro mondo e delle nostre vite. Nel primo seguiamo la vita di Jonathan Livingston, un gabbiano che decide di imparare e padroneggiare l’arte del volo in tutti i suoi aspetti; vediamo il suo rapporto con gli altri gabbiani, le cui priorità sono diverse, e cosa lascerà ai suoi successori (di questo libro ho fatto una recensione per Erigibbi). In Salvataggio in mare, invece, siamo in un mondo di furetti antropomorfi e seguiamo la vita di una squadra della guardiacostiera che si occupa di soccorrere le navi in difficoltà. Come sua abitudine, Bach utilizza questo espediente per far riflettere il lettore sulla soddisfazione del lavoro svolto, sullo scopo della vita e sulla passione.

Novecento di Alessandro Baricco, un monologo teatrale che vi ho già citato più volte, ma probabilmente ve ne parlerò ancora perchè lo adoro. Essendo un monologo, è molto breve e racconta la storia di Danny Boodman T. D. Lemon Novecento, un bambino nato su un transatlatico, abbandonato lì e adottato da un macchinista. Novecento è un bambino molto particolare, che diventerà il miglior pianista che abbia mai solcato l’oceano. Una storia intensa e toccante, vista dagli occhi del suo migliore amico.

Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne, un libro quasi totalmente ambientato in mezzo al mare. Un mostro ha attaccato diverse navi inglesi, così viene organizzata una spedizione per scoprire la sua natura. Il professor Aronnax vi partecipa e scoprirà una strana verità. Oltre ad essere ambientato sul mare e nei suoi abissi, questo libro contiene numerose descrizioni di specie di pesci e uccelli marini, che i protagonisti incontrano lungo il loro cammino. La passione per il mare permea le pagine di questo libro e le parole dei personaggi, in particolare del celebre Capitano Nemo. Se vi interessa, vi ho fatto una recensione.

Iceberg di Clive Cussler. Un libro di genere avventuroso, leggero ma intrigante. In un enorme iceberg vicino al Polo Nord viene scoperta una nave in mezzo al ghiaccio, con all’interno numerosi cadaveri carbonizzati. Le circostanze dell’incidente sono strane e Dirk Pitt indagherà sul caso. Un caso misterioso che parte dal mare ghiacciato e si espande fino alla terra ferma, con ricatti, segreti e violenza

Fabiana

P.S. Gli oggetti intorno a noi ci osservano e hanno da dirci più di quanto pensiamo…

Ho scritto una raccolta di racconti con protagonisti svariati oggetti che ci raccontano il mondo dal loro punto di vista senza dirci subito chi siano. Riuscirete ad indovinarli tutti?

Ve ne parlo bene in questo articolo. Per sostenermi nella campagna di crowdfunding potete leggere l’anteprima e eventualmente prenotare una copia da qui: Oggetti in persona. Se prenoterete una copia avrete un libro in omaggio tra quelli offerti dalla casa editrice.

Se non ve la sentite di fare l’investimento di prenotare una copia, potete utilizzare il nostro link di affiliazione amazon, voi non spenderete nulla in più, ma la commissione che amazon ci darà verrà utilizzata per il mio progetto

Il gabbiano Jonathan Livingston
Salvataggio in mare disponibile solo usato
Novecento
Ventimila leghe sotto i mari
Iceberg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...