Letture del mese: Agosto 2018

Dopo una piccola pausa ad Agosto, rieccoci qui più entusiaste di prima. Questo mese, infatti, il nostro blog compie un anno e abbiamo in mente qualche cosa particolare per festeggiarlo. Comincio già da ora a ringraziare tutti voi che avete continuato a leggerci, anche ad agosto, quando abbiamo pubblicato proprio poco.

Ma torniamo al tema di questo post, ossia le letture di agosto. Questo mese ho letto poco, alcuni potrebbero dire che ho avuto un blocco del lettore, ma io credo che semplicemente ho scelto di fare altro nel mio tempo libero e non me ne pento. Ad agosto, infatti, ho aperto un negozio su etsy e ho anche fatto la mia prima vendita. Ma di questo e del “blocco del lettore” ve ne parlerò a fondo la prossima settimana. Ora torniamo alle letture di questo mese, visto che oggi ho la tendenza a cambiare argomento.

Afrodite bacia tutti di Stefania Signorelli. Un libro che ho visto sul canale di JoReads e che mi ha affascinata subito. Si tratta di una raccolta di racconti in cui l’autrice porta ai giorni nostri miti ed eroi greci, come Ercole o Penelope, immaginando come le loro virtù sarebbero vissute ed utilizzate oggi. Sono racconti spesso con un sapore molto amaro, mostra gli eroi come figure tristi, ma forti. La prosa, poi, mi ha colpita tantissimo. L’unico modo che userei per descriverla è “prosa poetica”, ossia un testo scritto in prosa, ma con le tecniche e le figure retoriche della poesia (il classico esempio di prosa poetica, per farvi capire, è L’addio ai monti di Lucia nei Primessi sposi). L’autrice usa analogie e metafore, rendendo la sua prosa molto evocativa, quasi quanto una poesia, ma senza appesantire mai troppo la lettura, che rimane scorrevole.

Voto: ★★★★☆

La fuga di James Dashner, il secondo della serie The maze runner. I radurai questa volta hanno una missione precisa e sanno che sarà l’ultima, però non è meno pericolosa di quello che hanno appena superato. Thomas riesce pian piano a recuperare alcuni ricordi del suo passato, ma ancora molto confusi, che lasciano nel lettore ancora più domande, soprattutto perchè quello che sembra il nemico sostiene che i ragazzi approverebbero tutto quello che è successo. C’è molto mistero in questo libro e molte domande rimangono ancora senza risposta, e spero che risponderà presto nel terzo. La trama procede senza soste, trascinando il lettore tra un’azione e l’altra, con pochi momenti per riflettere, spesso smentendo quella che prima sembrava una certezza. L’unica pecca di questo romanzo è che ci sono pochi dialoghi, quindi ho sentito poco il carattere dei personaggi, tranne Thomas, a cui mi sono affezionata, perchè tutto è dal suo punto di vista e mi ci sono sentita vicina. Ne ho scritta una recensione per Eri gibbi.

Voto: ★★★★★

Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare. Non amo particolarmente Shakespeare, ma questa opera mi aveva sempre affascinata e sono contenta di averla finalmente letta. Per essere un’opera teatrale, ha una trama abbastanza complicata e moltissimi personaggi. La storia principale riguarda due coppie: Ermia e Lisandro, Elena e Demetrio, innamorati della persona sbagliata. Ermia e Lisandro decidono di scappare insieme una notte, ma vengono inseguiti, e la loro storia si intreccia con un gruppo di teatranti che sta provando e con Oberon, il re delle fate del bosco. Oltre ai dialoghi molto vivi e la trama complessa, ho amato particolarmente le scene di meta-teatro, quando gli attori provano e quando poi si esibiscono, mentre gli altri personaggi guardano e soprattutto commentano.

Voto: ★★★★☆

E voi cosa avete letto ultimamente? E come è andata la vostra estate? Siete contenti che sia tornato l’autunno? Fatemelo sapere nei commenti. E qui sotto vi lascio il link ad amazon dei libri di cui vi ho parlato…

Fabiana

P. S. Ho iniziato una campagna di crowdfunding per la mia raccolta di racconti, in cui prendono la parola alcuni oggetti e riflettono su temi come la scoperta e l’accettazione della propria identità, il ruolo e il potere dell’arte, il vero significato delle relazioni interpersonali, la paura del cambiamento e i pregiudizi sul diverso, la nascita di un mito da un evento reale, la solitudine e la depressione. Il tutto in una narrazione che riesce ad alternare sapientemente un estremo realismo a un pizzico di fantasia. Ve ne parlo bene in questo articolo.

Vi lascio il link per leggere un’anteprima e eventualmente prenotare una copia per sostenermi: Oggetti in persona. Se prenoterete una copia avrete un libro in omaggio tra quelli offerti dalla casa editrice.

Se non ve la sentite di fare l’investimento di prenotare una copia, potete utilizzare il nostro link di affiliazione amazon, voi non spenderete nulla in più, ma la commissione che amazon ci darà verrà utilizzata per il mio progetto

Afrodite bacia tutti

La fuga

Sogno di una notte di mezza estate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...