Shatter me tag e Adventure booktag

20180602_104744579301092.jpgRingrazio Annabeth’s Books per la nomina (ormai di un mese fa ma, come vi ripeterò altre volte, per gli esami a giugno ho programmato gli articoli tutti in anticipo) e risponderò in particolare a due dei tag che ha proposto, quelli che mi sono piaciuti di più.

Shatter me tag

Non ho ancora letto la serie di Shatter me, mi incuriosice molto. Inoltre le domande di questo tag mi piacevano davvero tanto e riguardano relativamente la serie, quindi eccolo qui.

Juliette Ferras, personaggio che ti ha commosso: Sofia Darling di Una trama di fili colorati di Whitney Otto. Ci sono diverse storie commoventi in questo libro, ma la storia di Sofia, complice anche il film (Gli anni dei ricordi diretto da Jocelyn Moorhouse, del 1995) è la storia che mi ha sempre commossa di più.

Adam Kent, personaggio testardo come l’inferno: Paneb di Il segreto della pietra di luce di Christian Jacq. Forse è testardo in senso positivo, perchè quando si mette in testa qualcosa, la fa e va fino in fondo. Ma ci piace così.

Aaron Warner, personaggio che non hai potuto fare a meno di amare: Mark Watney di L’uomo di Marte di Andy Weir (di cui vi ho fatto una recensione). Il suo carattere ottimista e spiritoso rende questo libro unico. Io, purista, di lui ho sopportato anche le parolacce con un sorriso.

Kenji Kishimoto, personaggio che vorresti fosse il tuo migliore amico: R. Daneel Oliwav del Ciclo dei robot di Isaac Asimov (di cui vi ho fatto una recensione). Ha le tre leggi alla base della sua programmazione, ma sa andare oltre, lavorando su di esse per avere veri rapporti con gli esseri umani.

Anderson, personaggio che odi sopra ogni altra cosa: sarò una pecora nera, ma mi vengono in mente Heathcliff e Catherine di Cime tempestose di Emily Bronte. Entrambi orgogliosi e sciocchi, si insultavano e poi dicevano di amarsi. Il loro amore io non lo vedevo e, se fosse amore, non ne vorrei uno così.

James Kent, personaggio che abbracceresti tutto il tempo: Hermux Tantamoq di Le avventure di Hermux Tantamoq (di cui vi ho fatto una recensione) di Michael Hoeye. Hermux è preciso e meticoloso in alcuni ambiti, ma imapacciato e insicuro in altri, come gestire le sue emozioni; è un protagonista a cui mi sono affezionata facilmente.

È stato più difficile di quanto pensassi scegliere dei personaggi, ho continuato a cancellarne e riscriverne, perchè me ne venivano sempre in mente altri. Ma sono abbastanza soddisfatta di questi qui. Quindi passiamo all’altro tag.

Adventure Book tag

Il libro più avventuroso che tu abbia mai letto: mi viene in mente la trilogia I sentieri delle tenebre di R. A. Salvatore, perchè la storia è ambientata nel mondo di Forgotten Realms, un mondo creato dagli stessi ideatori del gioco di ruolo a cui partecipo con il mio gruppo e in cui viviamo le nostre avventure.

Un libro che hai letto durante un viaggio: Giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne, letto nel 2015 in vacanza a Barcellona

Un’isola sulla quale ti piacerebbe vivere un’avventura: l’unica isola che mi viene in mente è l’isola Lincoln di L’isola misteriosa di Jules Verne che, dopo aver letto il libro, sembra di conoscere come se ci si fosse vissuti davvero. Non ha molto di avventuroso, ma la storia dei protagonisti la rende unica.

Quale personaggio famoso (di libro o cinema e tv) sceglieresti come compagno d’avventure? Julian Bashir di Star Trek Deep Space Nine. È il medico della stazione spaziale, arriva giovanissimo e pieno di entusiasmo, ma è anche affidabile e dolce; matura molto durante la serie, senza perdere mai il suo lato spiritoso e intraprendente che lo caratterizzava nella prima serie. Inoltre è un medico, e nelle avventure fa sempre comodo.

Di quale personaggio libroso ti piacerebbe vivere la storia? Visti i libri tragici che leggo, è una risposta molto difficile da dare. Credo Jo di Piccole donne (di cui vi ho fatto una recensione), perchè riesce a fare ciò che ama e rimanere vicina alla sua famiglia e alle persone della sua giovinezza.

Quale frase urleresti ai tuoi compagni nel bel mezzo di un’avventura? Mi sono sforzata tantissimo, ma non mi viene nessun motto. Credo che ogni avventura abbia il proprio motto, che sorge spontaneo e unico proprio al momento giusto.

Nomino a mia volta:

Mirtilla Malcontenta Book

Lily Poppins

Farfalla purpurea

Gocce di china

Books and blog18

Palombaro – Immersività blog

Il lettore curioso

E chiunque di voi voglia rispondere qui nei commenti o sul suo blog. Fatemi sapere…

Fabiana

Annunci

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...