Letture del mese: Novembre 2017

20171122_152915Ecco il primo appuntamento con le letture svolte nel mese di Novembre:

Il banchetto dei corvi, meglio conosciuto come il quarto volume della serie del Trono di spade di George R. R. Martin (di cui vi ho fatto una recesione). La narrazione si concentra solo sulle storie di Cercei, Jaime, Brienne, Samwell, Arya, Sansa, Asha Greyjoy e Arianne Martell. Rispetto ai precedenti l’ho trovato molto lungo e piatto, con troppi dialoghi vuoti e pochi avvenimenti. Le conseguenze del libro precedente vengono velocemente affrontate nei primi capitoli di ciascun personaggio, poi la trama procede sempre più lenta, simile ad un libro di storia. Si è rialzato verso la fine, con alcuni colpi di scena che hanno riattivato il mio interesse, ma sembravano fatti apposta per far leggere il seguito. Mi è sembrato proprio un libro di transizione, quasi come se l’autore volesse prendere tempo e, se non per curiosità, non mi ha invogliata a continuare la lettura del successivo.
Voto: ★★☆☆☆

Il trattamento ridarelli di Roddy Doyle, una piacevole rilettura che ogni tanto mi concedo. È un libro per bambini molto particolare, non tanto per la trama, ma per come viene raccontata. Al signor Mack viene affibbiato il trattamento ridarelli, ossia è condannato a pestare una cacca di cane per aver trattato male i propri figli; e i ridarelli sono gli esserini che si occupano da sempre di sorvegliare il comportamento degli adulti nei confronti dei bambini. La trama è molto semplice, ma con molti piccoli colpi di scena divertenti. Ma soprattutto si susseguono capitoli paralleli apparentemente inutili, che danno la parola a ciascun personaggio, anche a quelli più secondari, perché spieghino il loro punto di vista, e lo fanno in modo unico e stravagante. Ulteriore chicca: i titoli dei capitoli.
Voto: ★★★★★

L’orlo della Fondazione, il quarto libro del Ciclo delle Fondazioni di Isaac Asimov (dell’intero ciclo vi ho fatto una recensione). A cinquecento anni dalla nascita della Fondazione, la storia sembra prendere una piega inaspettata dopo un’apparizione di Seldon che descrive la loro situazione in modo forse troppo preciso. La lotta tra le parti coinvolte diventa una corsa contro il tempo per giungere ad un incontro che sembra predestinato (ma organizzato da chi?) e che cambierà il corso della storia. Si dà inizio, inoltre, alla ricerca della Terra, il pianeta di origine dell’umanità ormai dimenticato, che verrà poi approfondita immagino in Fondazione e Terra. Rispetto ai precedenti tre libri delle fondazioni, l’ho trovato più coinvolgente e la fine, senza fare alcuna anticipazione, davvero geniale.
Voto: ★★★★☆

Barone
crediti immagine

Il barone rampante di Italo Calvino. Era l’ultimo libro che mi mancava da leggere della Trilogia dei nostri antenati, ma mi ha delusa parecchio. La storia la conoscevo: Cosimo, dopo una lite in famiglia, decide di salire su un albero e non toccare mai più terra; e così sarà. Mi aspettavo toni leggeri, vista la giovane età dei protagonisti, invece l’intera storia è velata da tristezza, forse anche rimpianto e rimorso per non poter scendere dagli alberi, una legge che Cosimo si è auto-imposto, ma che dominerà tutta la sua vita. I modi che trova per sopravvivere e le conoscenze che farà grazie a questa scelta sono molti e carini, ma tutti condannati a finire, perché lui non scenderà. Mi chiedo infine se il Principe Andrej che si vede tra gli ussari che incontra Cosimo, sia lo stesso di Guerra e Pace.
Voto: ★★☆☆☆

Lo strano caso del dottor Jekyll e del sig. Hyde, di Robert Louis Stevenson. Non è necessario che mi soffermi molto sulla trama ma, pur essendo molto conosciuta, ha saputo sorprendermi per come viene raccontata. Il rapporto tra Jekyll e Hyde, sempre più strano, viene indagato da un amico di Jekyll fino a giungere all’incredibile colpo di scena finale e alla spiegazione di tutto ciò che era successo. Un libro molto breve e meno spaventoso rispetto a quello che mostra la sua fama, ma verso la fine quasi commovente, mi ha emozionata.
Voto: ★★★★☆

Freddo. Per una volta non vi propongo una storia scritta da altri, ma scritta da me questo mese, e che potete trovare su Wattpad qui. Un racconto drammatico molto breve, dal protagonista inaspettato, che spero vi stupirà. E se vi piace come stile, ho scritto un’intera raccolta di racconti nel medesimo modo: si intitola “Oggetti in persona” (ve ne parlo bene in questo articolo) e ho iniziato una campagna di crowdfunding per pubblicarlo. Potete leggere un altro racconto in anteprima ed eventualmente prenotare una copia da questo link: Oggetti in persona. Se prenoterete una copia avrete un libro in omaggio tra quelli offerti dalla casa editrice.

Fatemi sapere se siete interessati alla recensione di qualcuno di questi libri, se li conoscete e quali libri avete letto voi in questo ultimo mese. Vi lascio poi qui in fondo i link per acquistare i libri, se vi interessa. Se userete i nostri link, le commissioni che ci darà amazon verranno utilizzate per finanziare il mio progetto di crowdfunding.

Fabiana

Il banchetto dei corvi
Il trattamento ridarelli
L’orlo della fondazione (di cui per ora sono disponibili solo libri usati)
Il barone rampante
Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hide

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...